Oktoberfest.it
Loading...
Loading...
Loading...
Oktoberfest.it
qui il messaggio
Loading...
Loading...
Loading...

Oktoberfest

.it

La Guida Completa dell'Oktoberfest

17 Settembre - 03 Ottobre 2022

VIAGGIO
VIAGGI ALL'OKTOBERFEST 2022
77€

Parti anche tu per la festa della birra più famosa del mondo! Scegli tra 8 pacchetti di viaggio per l’Oktoberfest ed affidati agli specialisti.

SCOPRI PARTENZE

La Cucina di Monaco e dell’Oktoberfest

cucina monaco

La cucina tedesca e le tradizioni culinarie bavaresi

La Baviera e la sua cucina tipica sono il regno indiscusso della birra, la regione dei superlativi dove tutto è più: i monti più alti, i laghi alpini dalle acque più blu, i pascoli più verdi, i boccali di birra più grandi, le sagre paesane più divertenti, i paesaggi più pittoreschi, i davanzali strabordanti di fiori, le città più famose:

  • Monaco, elegante e reale capitale del “libero Stato” con il suo Oktoberfest
  • Norimberga, con il Weihnachtsmarkt (Mercato di Natale)
  • Ratisbona, una delle più belle città tedesche di origine romana
  • Würzburg, ridente cittadina barocca circondata da meravigliosi vigneti
  • Passau, la città dei tre fiumi, Danubio, Inn ed Ilz, porta verso l’oriente
  • Bamberga e la sua cattedrale
  • Bayreuth e il mitico festival wagneriano.
  • Senza poi dimenticare i percorsi turistici come la Romantische Straße!

Forti delle loro tradizioni e della loro posizione di privilegio i Bavaresi sono estremamente orgogliosi dei loro prodotti e della loro cucina: Laugenbretzel e Weiswürstchen con senape dolce (il tipico brunch locale), Dampfnudeln (giganteschi gnocchi cotti a vapore), arrosti di maiale e manzo in diverse variazioni, patate per tutti i gusti; mele, albicocche, prugne e castagne arricchiscono fantasiosi ripieni e rappresentano l’irrinunciabile ingrediente per delicatissime e dolcissimi creazioni da fine pasto.

La cucina dell’Oktoberfest

La cucina di Monaco non è certo conosciuta nel mondo per essere tra le più leggere e le più sane, tant’è che gli stessi tedeschi da qualche anno a questa parte si stanno lentamente convertendo ad abitudini alimentari più mediterranee. Questo non succede però all’Oktoberfest che è l’apoteosi della cucina tradizionale bavarese e il turista deve necessariamente adattarsi. Un consiglio è quello di non andare a caccia di piatti clonati dalle diverse gastronomie internazionali…si rischiano solo brutte delusioni! E’ molto meglio armarsi di spirito di iniziativa e cercare, fra le specialità disponibili ciò che più vi “sfagiola”.
A differenza infatti di quanto si pensa, vi sono svariati piatti tedeschi o bavaresi che non sono affatto male.

cucina monaco

La Carne all’Oktoberfest

All’Oktoberfest si può trovare una vastissima gamma di insaccati e di carne cucinate nei modi più diversi. Dopo aver dimenticato eventuali abitudini vegetariane, i meno coraggiosi possono gustare il classicissimo e celeberrimo panino ai wurstel con salsa a scelta (ketchup, senape o – quando è disponibile – maionese); una salsa che in Italia non si conosce e che vale la pena di provare e la senape dolce (“Suesser senf) che si sposa bene coi wurstel anche se il piatto in cui è più usata è il “Weiss Wurst” (cioè il wurstel bianco) fatto di carne di vitello condito con molte spezie e che è decisamente buono (anche se un po’ viscido).

Un’altra specialità che si può trovare negli stand esterni alle birrerie è il Leberkaese, un tipo di insaccato che viene cucinato e mangiato a fette; il “Leberkaese” è molto simile ai wurstel ma più gustoso, e soprattutto non è affumicato come la maggior parte degli altri insaccati.

cucina monaco
cucina monaco

Dentro le birrerie oltre alla birra si può ordinare da mangiare. La cosa che va per la maggiore è il pollo arrosto: le porzioni sono costituite da un mezzo pollo e l’unico coperto che ci si deve aspettare è la salvietta profumata per pulirsi le mani alla fine del pasto. Le variazioni sono l’anatra allo spiedo o d’oca.

Chi va a Monaco e specialmente all’Oktoberfest, deve almeno una volta assaggiare la regina delle specialità bavaresi e cioè “Schweinebraten mit Knoedel und Jaegersosse” (Arrosto di maiale in salsa cacciatora” ). I “Knoedel” sono il contorno che si accompagna all’arrosto e sono costituiti da delle palle di pasta di patate. L’arrosto di maiale cucinato secondo lo stile bavarese è un po’ diverso da quello che si è abituati a mangiare in Italia ma nient’affatto peggiore; la caratteristica che lo distingue è che viene cucinato con la cotica tagliata a griglia che una volta cucinata diventa come una crosta che conferisce all’arrosto un aspetto davvero invitante. Altra specialità tipica dell’Oktoberfest è il bue allo spiedo che si può assaggiare nel padiglione “Ochsenbraterei” della Spaten in cui viene cucinato l’intero bue e le porzioni sono tagliate direttamente da sopra lo spiedo.

Arrosti, soprattutto di maiale, e gnocchi di patate vengono servite con il cavolo rosso e il tradizionale piatto di mele (Blaukohl). specialità locali come le code di bue arrosto, stinco di maiale alla griglia, o bavarese Weißwürste, al vapore bianco salsicce di vitello servito con senape dolce, crauti, e un pretzel o panino si trovano in quasi tutti i menu.

Il Pesce e le Zuppe all’Oktoberfest

Un’alternativa alla carne sono gli sgombri cucinati sulla brace da “Fischer Vroni”. Spettacolare è il modo in cui i pesci vengono cucinati: tutti infilati negli spiedi piantati per terra pendenti su una fossa riempita di brace. Lo spettacolo è costituito più che altro dalla quantità degli sgombri che vengono cucinati di continuo in file lunghissime.

Piccoli appetiti sono soddisfatti da insalata di patate o zuppa di patate. Alcuni dessert tipici sono il Dampfnudel, un dolce di gnocchi al miele con salsa alla vaniglia, lo strudel di mele, e il Kaiserschmarrn, una frittella zuccherata con uvetta.

cucina monaco

I Bretzel dell’Oktoberfest

Il pane che si usa all’Oktoberfest sono i “Bretzel” un tipo di pane di forma particolare, ma familiare a molti. I “Brezel” sono salatissimi in modo da accentuare la sete per l’unica bevanda disponibile: la birra (anche se in realtà all’esterno dei padiglioni si possono trovare anche le classiche bibite). All’interno di ogni padiglione si trova un panettiere. In Germania vi sono numerosi tipi di pane; per chi non amasse i “Brezel” deve per forza assaggiare l’appetitoso “Kaese Auflauf”, un tipo di pane con del formaggio colato sopra.

cucina monaco

Va infatti ricordato, a chi vuole resistere in birreria almeno una serata, che il pane è una materia prima irrinunciabile, l’unico “antidoto” agli effetti nefasti che tre, quattro o più litri di birra possono provocare. Per chi fosse poi saturo di birra o per gli astemi (che all’Oktoberfest lo diventano a metà) che non volessero rinunciare a bere è possibile anche ordinare una “bicicletta” (“Radlermass”) cioè un boccale riempito per metà di birra e per metà di gazzosa.

Consumi di Cibo e Bevande all’Oktoberfest

Per dare un’idea delle proporzioni dell’Oktoberfest si vedano i dati relativi a ciò che mediamente ogni anno la ressa dei visitatori affamati e assetati consumano:

  • 7 000 000 mass (boccali di birra)
  • 700 000 polli
  • 400 000 wurst
  • 200 000 sgombri
  • 60 buoi
  • 80 maiali.
Oktoberfest.it 2022